Magia cerimoniale e sensitività: chi è il Maestro Gerard

Ciascuna anima umana contiene in sé una data quantità di forza sensitiva da spendere in un amore (Gabriele D’Annunzio)

Sono un sensitivo dalla nascita, studioso di magia ed esoterismo dall’età di 12 anni. Il mio nome d’arte è ispirato al grande sensitivo olandese Gerard Croiset, celebre per le numerose e stupefacenti dimostrazioni dei suoi poteri paranormali effettuate negli anni. A differenza di Croiset, noto soprattutto per la chiaroveggenza e la precognizione, ho scelto di intraprendere la conoscenza della magia perché convinto che il dono di possedere facoltà paranormali non debba limitarsi a percepire cose accadute, fatti contemporanei o situazioni del futuro.

Di cosa mi occupo e quale magia utilizzo

Da oltre 30 anni risolvo i problemi più disparati, in particolar modo nel campo sentimentale ma non solo, grazie a legamenti d’amore e potentissimi cerimoniali di alta magia bianca, rossa e nera. Utilizzo vari tipi di magia a seconda del caso posto alla mia attenzione, non ho preclusioni di nessun tipo perché averne significherebbe mettere dei limiti alle possibilità che l’esoterismo offre. Alterno la magia voodoo alla magia brasiliana, la santeria cubana alla magia salomonica, la magia egiziana alla magia sacra. Cambiano i nomi e le entità evocate, ma il fine ultimo rimane quello di risolvere definitivamente il problema di chi si affida a me.

I rituali che eseguo non causano nessun colpo di ritorno, nessuna conseguenza negativa, nessun rischio e nessun pericolo. A prescindere dal tipo di magia impiegato, sarai sempre al riparo da qualsiasi possibilità di contraccolpi energetici perché prima di iniziare qualsiasi lavoro realizzo una protezione inviolabile sia sul committente che sul bersaglio. Il committente sarà così schermato da eventuali colpi di ritorno, il bersaglio sarà immune a influenze esterne che potrebbero pregiudicare il buon esito del rituale.

Perché non opero gratuitamente

I costi dei miei rituali sono davvero alla portata di tutti, essendo fermamente convinto che la magia dev’essere un diritto e non privilegio. Nonostante ciò sento spesso affermare che un operatore esoterico, in virtù dei doni che possiede, dovrebbe mettere a disposizione gratuitamente le proprie facoltà. È fuor di dubbio un’osservazione priva di senso, in quanto possedere capacità paranormali non significa vivere una vita diversa da quella di una persona comune. Essere sensitivo non esclude avere spese da sostenere, le quali non sarebbero per certo pagate da chi sostiene che un esoterista debba lavorare gratis.

Pretendere una prestazione gratuita, sia da un operatore esoterico che da qualsiasi altra figura professionale, è una grave mancanza di rispetto nei confronti della persona e dell’attività che svolge. La motivazione descritta in precedenza nasconde solo il pretesto di ottenere qualcosa gratuitamente pur non avendone diritto, se queste sono le tue intenzioni ti invito ad abbandonare questo sito e a cercare miglior fortuna altrove. Essere operatori esoterici, oltre che una missione, è una professione che richiede tempo, passione e dedizione.

Quali sono le mie percentuali di riuscita

Le percentuali di successo che contraddistinguono il mio operato sono del 93%, si tratta di un valore altissimo che testimonia quanti casi ho risolto nel tempo e quanto efficaci sono i rituali che eseguo. Anche se l’esoterismo ha ben poco in comune con la matematica, parlando di percentuali è chiaro che oltre 9 interventi su 10 sono andati a buon fine e tale valore è stato calcolato prendendo in considerazione ogni rituale svolto finora. È questa la differenza tra interpellare un operatore improvvisato che promette l’impossibile e affidarsi a un vero sensitivo e Maestro cerimoniale, capace di trovare una soluzione anche nelle situazioni più complicate.

Testo protetto da copyright