Comportamento dell’assistito con l’operatore esoterico

L’educazione e il rispetto sono elementi essenziali nel comportamento dell’assistito nei confronti di un operatore esoterico. Non sempre tuttavia questo accade e capita anche di imbattersi in persone poco corrette che si illudono di poter fare ciò che credono.

Educazione e rispetto innanzitutto

Alcune persone dimostrano maleducazione già durante il primo contatto, quando scrivono o telefonano senza nemmeno annunciarsi e chiedono informazioni su un legamento d’amore o altro tipo di rituale. Una volta ottenuto quello che desiderano sapere spariscono senza nemmeno ringraziare e salutare. C’è poco da dire su un comportamento di questo tipo, se si tratta dello stesso modo di fare che quelle persone hanno nella vita di ogni giorno è chiaro che non è un operatore esoterico a poter risolvere i loro problemi.

Indispensabile annunciarsi con il proprio nome

Nel momento in cui mi contatti devi necessariamente presentarti. Durante un primo contatto scritto o telefonico non chiedo mai il cognome in quanto rispetto la tua riservatezza, ma mi aspetto almeno di conoscere il tuo nome di battesimo per sapere con sto avendo a che fare. Rifiutare di fornire un semplice nome equivale a poca trasparenza ed educazione nei miei confronti. Il comportamento dell’assistito che mi contatta deve tenere conto anche di questo aspetto, in caso contrario chiudo la conversazione senza nessun preavviso e blocco il numero del richiedente. Il cognome, la data di nascita e una foto sono indispensabili solo per procedere a un’analisi preventiva, ma non transigo su chi non è disposto nemmeno ad annunciarsi con il suo nome.

Evitare chiamate da numero anonimo

Il contatto che stabilisci con me avviene di tua spontanea iniziativa in quanto non sei né obbligato né spinto a farlo. Se scegli di chiamarmi devi innanzitutto utilizzare un numero visibile, le chiamate anonime sono filtrate in automatico e non vedo perché dovresti nascondere il tuo numero se le tue intenzioni sono serie e trasparenti. Non ho mai chiamato né inviato messaggi di testo se non espressamente sollecitati, non corri quindi nessun rischio di vedere violata la tua privacy. Considera inoltre che avvicinarsi senza preclusioni a un operatore esoterico è il primo passo per stabilire un corretto rapporto professionale.

Attenersi alle indicazioni fornite

Se ti vengono chiesti i dati anagrafici, indispensabili per una consulenza scritta o telefonica, significa che è necessario fornire nome, cognome e data di nascita. Se sei reticente a fornire il cognome per motivi a me sconosciuti, evidentemente non hai piena fiducia nella mia persona e in questo caso ti invito a non stabilire nessuna forma di contatto. Il mio tempo è prezioso al pari del tuo e non è mia intenzione investirlo con chi non ha intenzioni più che serie. Prendo in considerazione il tuo problema solo se dimostri di avere idee chiare ed essere davvero deciso a risolverlo, viceversa esistono tanti altri operatori ai quali ti puoi rivolgere per chiedere una consulenza.

Esternazioni offensive non tollerate

Ti invito a evitare qualsiasi espressione inopportuna dopo aver ricevuto un preventivo di spesa, a maggior ragione perché i miei prezzi sono pubblici e quindi sei libero di fare ogni tipo di valutazione prima di contattarmi. Se l’importo comunicato non incontra la tua approvazione (esiste ancora la convinzione che i servizi di un operatore esoterico vengano elargiti a pochi euro, se non addirittura gratuitamente) è sufficiente declinare la proposta con modi cordiali.

Annullamento di un pagamento già eseguito

Esistono anche assistiti scorretti che, dopo aver eseguito il pagamento e inviato copia della contabile, scelgono di revocarlo senza darne pronta comunicazione. In alcuni casi questo tipo di comportamento viene adottato persino dopo avere ottenuto una dilazione in due rate del compenso stabilito e dopo che ho scelto di iniziare l’intervento senza nemmeno attendere l’accredito dell’importo. Come già descritto alla pagina con le domande e risposte, all’inizio di ogni lavoro dispongo automaticamente una schermatura esoterica per proteggere committente e bersaglio del rituale e impedire influenze di terze parti. Tale vincolo invalida a prescindere l’azione di qualsiasi altro operatore esoterico e non viene rimosso fino a lavoro ultimato o finché l’assistito non provvede a corrispondere il costo previsto per la chiusura del rituale da lui commissionato.

Testo protetto da copyright